Atalanta Bologna Cagliari ChievoVerona Crotone Empoli Fiorentina Genoa Inter Juventus Lazio Milan Napoli Palermo Pescara Roma Sampdoria Sassuolo Torino Udinese

Il Barbera si tinge di granata, Immobile fa la differenza: Palermo-Torino 1-3

Il Barbera si tinge di granata, Immobile fa la differenza: Palermo-Torino 1-3

Un Palermo scombussolato dal caos allenatori riceve il Toro di Ventura, messo in discussione per i recenti risultati negativi: la classifica non sorride soprattutto ai rosanero, ma i granata hanno bisogno di punti per mettersi al sicuro. Il gol di Gilardino dopo due minuti illude il Palermo, rimontato da due gol di Immobile e un’autorete di González: il Torino vince meritatamente 1-3.

Bastano due minuti al Palermo per portarsi avanti: dall’asse Vázquez-Morganella-Gilardino nasce il gol del vantaggio rosanero. Il Toro risponde con Immobile di testa, ma la palla esce di poco a lato. A risultato sbloccato non ci sono tatticismi e i ritmi sono alti già dalle prime battute. Il Torino c’è e soprattutto c’è Immobile: il granata dopo una ripartenza solitaria dalla propria area si procura e trasforma il rigore del pareggio. Il Palermo lascia molto spazio ai granata e Belotti divora due volte il gol del vantaggio, che arriva però grazie a un autogol di González su cross di Peres. Sfortunato Bosi, che deve rinunciare per infortunio a Goldaniga e Sorrentino: tra i pali esordisce Alastra. Si torna negli spogliatoi dopo cinque minuti di recupero, con il Torino in vantaggio di un gol.

Nella ripresa ripartono forte i granata, con tre occasioni in tre minuti: Alastra (due volte) e Anđelković (sulla linea) tengono in partita il Palermo. Dalla parte opposta Padelli fa una gran parata su Gilardino: i rosanero si risvegliano in una partita che il Toro non riesce a chiudere, nemmeno dopo le occasioni di Benassi, Glik e ancora Immobile. Il dominio granata, però, è netto e Immobile è in gran giornata: è lui a siglare il gol dell’1-3, che chiude la sfida. Dopo più di cinquant’anni il Toro espugna meritatamente il Barbera, mentre a Palermo il fiato del Frosinone inizia a farsi sentire.

PALERMO-TORINO 1-3 (1-2)

Palermo (4-3-1-2): Sorrentino 6 (38′ Alastra 7); Morganella 6, González 5.5, Goldaniga sv (14′ Anđelković 5.5), Rispoli 5.5; Hiljemark 5.5 (76′ Trajkovski sv), Brugman 5.5, Chochev 5.5; Vázquez 6.5; Quaison 6, Gilardino 6.5. A disp.: Vitiello, Jajalo, Bentivegna, Cionek, Balogh, Cristante, Maresca, Pezzella, Djurdjević. All.: Bosi 6.
Torino (3-5-2): Padelli 7; Maksimović 6, Glik 6, Moretti 6.5; Zappacosta 6.5 (70′ Silva 6), Benassi 6.5, Vives 5.5, Baselli 6.5, Peres 5.5 (59′ Molinaro 5.5); Belotti 6.5, Immobile 7.5 (82′ Martínez sv). A disp.: Castellazzi, Jansson, Avelar, Gazzi, Obi, Farnerud, Maxi López. All.: Ventura 6.5.
Arbitro: Cervellera della sezione AIA di Taranto.
Marcatori: 2′ Gilardino (P), 19′ rig. Immobile (T), 31′ aut. González (T), 69′ Immobile (T).
Note – Ammoniti: Vives, Glik (T)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *