Atalanta Bologna Cagliari ChievoVerona Crotone Empoli Fiorentina Genoa Inter Juventus Lazio Milan Napoli Palermo Pescara Roma Sampdoria Sassuolo Torino Udinese

La Juve è di nuovo maglia rosa. La Roma ingrana la quarta. Tremano le genovesi

La Juve è di nuovo maglia rosa. La Roma ingrana la quarta. Tremano le genovesi

Venticinquesimo turno di Serie A vero e proprio spezzatino a causa di impegni europei e il Sei Nazioni di Rugby. Si comincia addirittura da giovedì con la vittoria netta della Lazio sull’Hellas all’Olimpico: finisce 5-2 per gli uomini di Pioli che tornano al successo dopo 3 turni di digiuno, torna a perdere la squadra di Delneri e non accadeva dal 10 gennaio scorso.

La Roma, di venerdì, espugna il Braglia di Modena con un sofferto 1-3 al Carpi. Quarta vittoria di fila e la cura Spalletti si fa sentire, torna al gol anche Džeko. Per gli emiliani terzo stop di fila in campionato.

Al sabato tre partite, con il clou serale allo “Stadium” per la sfida scudetto tra Juventus e Napoli: vincono i bianconeri dopo una partita molto tattica e chiusa, la decide Zaza a due minuti dal 90′. Per i bianconeri è la 15^ vittoria consecutiva e la rimonta in campionato è servita, con il sorpasso in classifica proprio ai danni dei partenopei.

Nel pomeriggio vittoria a sorpresa del Frosinone al Castellani di Empoli, gli azzurri sembrano non saper più vincere ed è la sesta partita di fila che non ottiene i 3 punti. Per gli uomini di Stellone tre punti che sono un vero toccasana per le speranze di salvezza. Finisce in parità, invece, al Bentegodi tra Chievo e Sassuolo: succede tutto in un minuto con le reti di Birsa (su rigore) e Sansone.

La domenica si apre con il settimo risultato utile consecutivo del Milan che batte il Genoa al Meazza per 2-1. I rossoneri controllano sin dall’inizio con la rete in apertura di Bacca, inutile il gol nel recupero del fresco ex, Cerci.
Dopo quasi 3 mesi torna a vincere in trasferta il Torino di Ventura e lo fa a suon di gol (e in rimonta) al Barbera di Palermo. Continua la maledizione della Dacia Arena per l’Udinese, ancora una sconfitta e mai un successo da quando il vecchio Friuli ha assunto la nuova denominazione. A vincere stavolta è il Bologna rivelazione di Donadoni, ancora decisivo Mattia Destro. Finisce senza reti tra Sampdoria e Atalanta, al Ferraris due squadre in crisi di risultati non si fanno male.

Nel posticipo la Fiorentina vince in rimonta contro l’Inter riappropriandosi del terzo posto in solitaria e allungando proprio sui nerazzurri di 4 punti.

Per leggere la cronaca, il tabellino e i voti/pagelle delle gare, clicca su ciascuna partita.

Serie A – 25^ Giornata

Giovedì 11/02

Lazio-Hellas Verona  5-2  44′ Matri (L), 50′ Mauri (L), 68′ Felipe Anderson (L), 72′ Greco (H), 79′ Toni (H), 80′ Keita (L), 89′ rig. Candreva (L)

Venerdì 12/02

Carpi-Roma  1-3  55′ Digne (R), 61′ Lasagna (C), 84′ Džeko (R), 85 Salah (R)

Sabato 13/02

Empoli-Frosinone  1-2  17′ D. Ciofani (F), 59′ Maccarone (E), 72′ rig. D. Ciofani (F)
ChievoVerona-Sassuolo  1-1  29′ Birsa (C), 30′ Sansone (S)
Juventus-Napoli  1-0  88′ Zaza

Domenica 14/02

Milan-Genoa  2-1  5′ Bacca (M), 64’ Honda (M), 90’+1 Cerci (G)
Palermo-Torino  1-3  2′ Gilardino (P), 19′ rig. Immobile (T), 31′ aut. G. González (T), 69′ Immobile (T)
Sampdoria-Atalanta  0-0
Udinese-Bologna  0-1  79′ Destro
Fiorentina-Inter  2-1  26′ Brozovic (F), 60′ Borja Valero (F), 90’+1 Babacar (F)

CLASSIFICA SERIE A


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *