Tirreno-Adriatico, 2/a tappa – guizzo di Stybar a Pomarance

Tirreno-Adriatico, 2/a tappa – guizzo di Stybar a Pomarance

Zdenek Stybar si è imposto nella seconda tappa della Tirreno-Adriatico, la Camaiore-Pomarance di 207 chilometri. Il ceco conquista tappa e maglia con una grande azione nel finale.

La prima parte della tappa è stata caratterizzata dalla fuga di sei uomini: Federico Zurlo, Giorgio Cecchinel, Simone Andreetta, Cesare Benedetti, Lluis Guillermo, Mas Bonet e Nikolay Mihaylov. I fuggitivi hanno dato via all’azione già dal primo chilometro e dopo aver raggiunto un vantaggio massimo di circa sette minuti sono stati ripresi ai piedi dell’ultimo GPM, grazie al lavoro della BMC Racing Team di Tejay Van Garderen e alla Movistar di Alejandro Valverde.

Nel primo tratto della salita verso Pomarance è il Team Sky a fare l’andatura con Salvatore Puccio e Peter Kennaugh, il primo tra i favoriti a farne le spese è Domenico Pozzovivo, il lucano perde subito le ruote del gruppo di testa, dove ci provano senza successo prima Giovanni Visconti (ai meno sei dall’arrivo) e poi Mirko Selvaggi (ai meno quattro). Ai meno tre forcing di Diego Ulissi, che fa da preludio all’allungo nei pressi del GPM di Zdenek Stybar (Etixx – Quickstep), il ciclista ceco nel tratto in discesa che porta all’arrivo gestisce un buon margine e si impone di un paio di biciclette su Peter Sagan (Tinkoff) e Edvald Boasson Hagen (Team Dimension Data). Inutile il tentativo nel finale di Vincenzo Nibali di riprendere Stybar, che è stato bravo a sorprendere tutti con un guizzo da campione che gli consente di conquistare (grazie agli abbuoni) anche la maglia azzurra di leader.

Tirreno Adriatico 2016, 2/a tappa – Ordine d’arrivo
1) Zdenek Stybar
2) Peter Sagan s.t
3) Edvald Boasson Hagen s.t.
4) Simon Clarke s.t.
5) Alejandro Valverde s.t.

Classifica generale
1) Zdenek Stybar
2) Greg Van Avermaet a 9’’
3) Tejay Van Garderen a 9’’


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *