Basket Germani Basket Brescia In Primo Piano MondoSport Umana Reyer Venezia

Brescia non si ferma più, piegata anche Venezia I MondoSportivo.it

[ad_1]




Basta vedere il Palaleonessa al termine della partita per capire cosa c’è dietro questo momento d’oro in casa Germani Basket Brescia: un tripudio di emozioni con tutto il pubblico in visibilio dopo la rimonta portata a termine contro l’Umana Reyer Venezia che vale la settima vittoria consecutiva e garantisce così il terzo posto aritmetico alla squadra di coach Esposito.

La partita non è certamente tra quelle da ricordare per la qualità del gioco: tanti errori da entrambe le parti con i padroni di casa che non vanno oltre un misero 39% da due e gli ospiti che “rispondono” con un 8 su 29 dalla lunga distanza. I campioni in carica però hanno bisogno di una vittoria per assicurarsi un posto alle final eight di Coppa Italia e cominciano meglio nonostante bisogni attendere più di tre minuti per il primo canestro della partita messo a segno da Stone. Brescia nel primo tempo pare troppo molle nonostante la grinta di Esposito e soprattutto la voce rimbalzi è il tallone d’Achille della Leonessa che chiude sotto di 7 sul 25-32.

Dopo l’intervallo lungo Luca Vitali comincia a entrare nel match (fino ad allora decisamente sotto tono con soltanto un assist e zero punti) e una sua tripla guida la riscossa bresciana sul meno tre. De Raffaele però risponde predicando calma e Venezia si assicura anche il terzo quarto sul 41-47. Per entrambe le squadre le percentuali sono decisamente basse e può considerarsi un lusso essere ancora in partita pur giocando così al di sotto delle aspettative. Tutto il Palaleonessa crede nella rimonta e non smette mai di incitare i propri beniamini tanto da spingere Zerini a tentare e siglare la sua prima tripla che vale il meno due.

Ogni possesso è ormai decisivo e ci pensa Abass a pareggiare i conti portando Brescia a ridosso di Venezia come non accadeva dal primo quarto; Moss e Lansdowne falliscono l’allungo per i padroni di casa che vengono così puniti dalle triple di Daye: i campioni d’Italia in carica sono ora al massimo vantaggio in doppia cifra a meno di cinque minuti dal termine. Laquintana è in una serata no, ma Brescia si appoggia su Abass e Lansdowne che con un parziale di 14 punti consecutivi portano la compagine di Esposito in vantaggio a due soli minuti dalla sirena. Gli ultimi istanti di gioco sono un ottovolante di emozioni: prima il tentativo di rientro di Venezia che si spegne sulla tripla sbagliata da Daye e poi Abass dalla lunetta chiude i conti sul definitivo 70-64.

La Germani Basket Brescia inanella così l’undicesima vittoria in campionato battendo i campioni d’Italia in carica che ora dovranno sperare nei risultati altrui per sperare in un posto alle final eight di Coppa Italia, ma che avranno l’occasione della rivincita già tra dieci giorni in EuroCup. Vitali nei momenti chiavi, Abass e Lansdowne sono stati i protagonisti assoluti di questa serata: l’orgoglio della leonessa non è mai domo.




Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport “dal vivo”.









[ad_2]

Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *