Coppa del Mondo di Slittino In Primo Piano MondoSport Slittino Sport Invernali

Slittino, Coppa del Mondo 2019/20 – Lillehammer è casa Fischnaller

[ad_1]

La 5/a tappa di Coppa del Mondo di slittino 2019/2020 si è disputata questo fine settimana in Norvegia, sulla pista olimpica di Lillehammer. Una tappa che per l’Italia è stata poetica, da rima baciata, grazie a Dominik Fischnaller. Il carabiniere di Maranza ha conquistato il suo primo successo in stagione, la sua quinta in assoluto nella rassegna continentale, la sua terza sul budello norvegese per effetto di una straordinaria seconda manche. Dopo aver chiuso la prima discesa al secondo posto, a soli due millesimi dal russo Pavlichenko, Fischnaller ha dato un saggio della sua bravura nella manche decisiva. Imponendosi così con 174 millesimi su Pavlichenko e con 228 millesimi sull’altro russo, Repilov. Una vittoria che gli vale anche il titolo europeo, messo in palio in questa tappa. E ora si può veramente sognare in grande. In classifica di Coppa, infatti, Fischnaller è secondo con 450 punti, preceduto dal solo Repilov con 536. E vi sono ancora cinque gare. Bravi anche gli altri azzurri: Kevin Fischnaller si è piazzato sesto, mentre Leon Felderer è riuscito a qualificarsi, concludendo al 30/o posto la sua gara.

Tra le donne, successo sia per la gara di Coppa che per il titolo europeo per la russa Tatiana Ivanova. Come per Fischnaller, anche la Ivanova ha sfruttato alla grande la seconda manche per rimontare dal terzo posto, approfittando anche degli errori delle due che la precedevano, la tedesca Taubitz (poi terza) e la russa Demchenko, quarta alla fine. Secondo posto per la statunitense Britcher, mentre gara regolare per Andrea Vötter, che ha chiuso quinta. Bene anche Nina Zöggeler. La figlia d’arte non solo si è riuscita a qualificare per la gara tramite la Coppa delle Nazioni, ma ha centrato anche un ottimo 16/a posto, considerando il parziale 24/o dopo la prima manche. 20/o posto per Marion Oberhofer. In classifica di Coppa, Ivanova avanti con 582 punti, Vötter ottava con 307.

Poi, i doppi. Qui la piccola delusione, quella di Rieder/Kainzwalder che, terzi dopo la prima manche, hanno sbagliato qualcosina di troppo nella seconda chiudendo al quinto posto finale, preceduti al quarto anche dall’altro equipaggio azzurro formato da Nagler/Mallaier che così facendo si sono aggiudicati il titolo europeo Under 23. Nei dieci anche gli altri azzurri Rieder/Rastner, noni. Successo e alloro continentale per i russi Denisiev/Antonov, davanti agli austriaci Steu/Koller e agli altri russi Yuzhakov/Prokhorov. In classifica, sempre i tedeschi Eggert/Benecken in testa con 597 punti davanti ai connazionali Wendl/Arlt con 517 (a Lillehammer, teutonici in “vacanza” con Wendl/Arlt settimi e Eggert/Benecken ottavi). I tre equipaggi italiani nel seguente ordine: Rieder/Rastner, Nagler/Mallaier, Rieder/Kainzwalder occupano le posizioni che vanno dall’undicesima alla tredicesima con 218, 210 e 204 punti.

Nella gara a squadre, è arrivato il secondo posto (e susseguente argento europeo) per l’Italia formata da Fischnaller, Vötter e Nagler/Mallaier. Vittoria e titolo continentale per l’Austria, bronzo per la Lettonia.

La Coppa del Mondo di slittino 2019/2020 ritorna il prossimo fine settimana con la 6/a tappa, a Sigulda (Lettonia).



[ad_2]

Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *