Atalanta Bologna Cagliari ChievoVerona Crotone Empoli Fiorentina Genoa Inter Juventus Lazio Milan Napoli Palermo Pescara Roma Sampdoria Sassuolo Torino Udinese

UFFICIALE – Messina, rescissione consensuale con Arturo Di Napoli

UFFICIALE – Messina, rescissione consensuale con Arturo Di Napoli

Un addio doloroso quello tra l’ACR Messina e Arturo Di Napoli, una vera e propria bandiera (più di 150 partite con la maglia biancoscudata sigillate da più di 60 marcature) della storia recente della società siciliana.  Un legame che va oltre le prestazioni in campo, soprattutto degli anni d’oro del club, visto che è stato proprio Di Napoli a garantire la partecipazione nel campionato di Lega Pro, avendo trovato e unito quattro soci disposti a sobbarcarsi molti debiti.

La sentenza della Corte Federale d’Appello, però, non ha lasciato altra possibilità che rescindere consensualmente il contratto tra le due parti.

Come riporta messinasportiva.it, è stato il vicepresidènte Gugliotta a formalizzare la decisione con queste parole: “Abbiamo incontrato il mister dopo la pronuncia dei magistrati, che ci addolora al di là del minimo sconto della pena che è gli stato concesso. È stato lo stesso Arturo a compiere un passo indietro. Non potendo più avvicinarsi alla squadra, per via di questa sentenza che reputa ingiusta, ha preferito chiarire la sua posizione e rassegnare le dimissioni.

Successivamente, è arrivato anche il comunicato ufficiale della società: “L’ACR Messina rende noto che il Sig. Arturo Di Napoli non è più il responsabile tecnico della prima squadra. L’ACR Messina, avverte la necessità di esprimere, ancora una volta, tutta la gratitudine verso Arturo Di Napoli in quanto indiscusso protagonista della rinascita calcistica della nostra squadra. L’ACR Messina, infine, coglie l’occasione per augurare ad Arturo le migliori fortune personali e professionali con la speranza di rivederlo lavorare con lo stesso entusiasmo, motivazione e passione che la Società, in tutte le sue componenti, ha potuto ammirare in questi mesi“.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *